• Antifurto domotico domoki

Antifurto domotico

Impianto antifurto domotico: domoki rende la propria casa sicura

Controllare di aver spento le luci, aver chiuso tutte le tapparelle, aver staccato l’antenna del televisore, aver inserito correttamente l’antifurto… Che sia per un weekend o per le vacanze, ma anche per una semplice serata, lasciare la propria casa incustodita è sempre una piccola fonte di stress.

Ormai i vicini che si spingono fino a controllare perché un allarme stia suonando sono sempre più rari e le notizie di rapine a case e villette si susseguono nelle cronache di tutti i giorni.

La protezione della propria casa è però arrivata a un momento di svolta con domoki: una smart home infatti non è solo la casa in cui la temperatura è ideale e il risparmio energetico è ottimizzato, ma è anche e soprattutto una casa sicura.

Un impianto domotico wireless infatti permette di ottimizzare i sistemi di sicurezza a cui siamo abituati e di integrarli con quelli di nuova generazione, il tutto all’insegna della comodità e della semplicità.

Bastano pochi elementi per rendere la propria abitazione sicura come una fortezza grazie ad un antifurto domotico: iniziamo con l’installare un domoki e collegarlo alla app su smartphone o tablet, che ci permetterà di gestire tutto con un semplice tocco.

Il primo passo verso una casa più sicura è utilizzare i comandi wireless per collegare i sistemi di sicurezza meccanici già esistenti: tapparelle, cancelli, porte e finestre.

Ad esempio, sarà sufficiente dotare le nostre tapparelle di un comando wireless per poterle gestire da remoto e non doverci chiedere se le abbiamo chiuse proprio tutte o meno, e allo stesso tempo chiuderle velocemente se siamo fuori casa e si mette a piovere; insomma, comodità e sicurezza in un colpo solo.

Per gli altri “punti di ingresso” attraverso cui eventuali ladri potrebbero introdursi in casa si può pensare a sensori perimetrali: per gli appartamenti basta dotare di questi dispositivi porte e finestre, mentre per delle ville può essere meglio adottarli anche per i cancelli e le inferriate, creando un primo anello di sicurezza attorno all’abitazione.

Entrano poi in gioco altri sensori da collegare al nostro domoki che non sono da abbinare a qualcosa di esistente, ma che costituiscono un grande passo avanti tecnologico per la gestione della casa. Ad esempio possiamo dotare le nostre stanze di sensori di movimento, che rileveranno una presenza estranea, facendo scattare l’allarme.

Il bello dell’impianto di antifurto wireless domoki è che si tratta di un sistema modulare, quindi possiamo decidere se dotare immediatamente la nostra casa di tutti i sistemi di sicurezza oppure di procedere per gradi, sia per una questione economica sia in ottica di scelta della soluzione migliore passo passo, verificando le reali necessità.

Antifurto domotico contro le intrusioni

Un sistema domotico può venirci in aiuto anche per scongiurare un’eventuale intrusione: non solo scatterà l’allarme grazie ai vari sensori che abbiamo disposto, non solo verremo avvertiti istantaneamente tramite smartphone, ma possiamo mettere in campo degli accorgimenti per simulare una presenza in casa e mettere in fuga il ladro.

Riprendendo l’esempio della villetta ipotizziamo un’effrazione: il sensore perimetrale rileverà l’ingresso di estranei nella proprietà, attiverà l’allarme e contemporaneamente un comando che accende l’impianto di irrigazione, abbassa tutte le tapparelle e accende le luci esterne e qualcuna anche interna.

Ecco che il criminale è rallentato nelle sue operazioni ma anche scoraggiato: le luci ne permettono l’individuazione e sarà portato a credere che la casa non è vuota come pensava.

Sempre tramite domoki possiamo impostare il sistema di antifurto in modo che non sia più una preoccupazione: se gli smartphone di tutta la famiglia sono connessi all’impianto, tramite la geolocalizzazione è possibile regolare l’allarme in modo che si attivi quando tutti sono fuori casa e che disattivi progressivamente certi sensori man mano che qualcuno rientri a casa.

In questo modo il risparmio energetico è coniugato alla sicurezza e alla semplicità: tramite app la situazione sarà sempre sotto controllo, sensore per sensore, e nemmeno ci saranno sprechi se abbiamo dimenticato quell’elettrodomestico acceso, perché potremo spegnere la presa comandata sempre dal nostro dispositivo.

Questo innovativo impianto di antifurto domotico è perfetto non solo per le famiglie, ma anche per gli uffici, per le aziende: i sensori perimetrali possono essere applicati infatti a qualsiasi tipo di edificio, rendendo più semplice ed efficace il lavoro degli addetti alla sicurezza, che ad esempio non dovranno più pattugliare gli edifici ma entreranno in azione solo in caso di bisogno.

Un antifurto domotico come quello domoki ha anche il valore aggiunto di assicurare un senso di protezione che con i sistemi meccanici non è possibile avere: una persona sola, che vive magari in una casa un po’ isolata, non può contare sull’aiuto di vicini, ma su quello del sistema domoki sì, perché le permetterà di avere sempre sotto controllo la situazione di tutta l’abitazione, accrescendo anche la qualità della vita.

Richiedi maggiori informazioni sul sistema di sicurezza domotico: Contattaci!

By |2017-07-12T14:07:41+00:0012 July 2017|Sicurezza|